10/12/2020    -    10/12/2020

Parigi, Francia

WEBINAR FRANCIA - 10/12/2020

Altre iniziative
Prot.n. 0127425/20 del 24/11/2020


Il 10 dicembre p.v. l’ICE Agenzia, in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia a Parigi e con il supporto delle Associazioni di Categoria OICE, ANCE e ANIE, organizzerà un Webinar Francia il cui obiettivo è quello di presentare il Piano di rilancio del valore di 100 miliardi di euro che il governo francese ha lanciato a settembre 2020 per ripristinare in modo sostenibile l'economia francese e creare nuovi posti di lavoro.

In attesa che si creino le condizioni per riprendere l’organizzazione di eventi in presenza, l’ICE Agenzia ha previsto un Webinar che, oltre a fornire un quadro sul Piano di rilancio, farà un focus su quanto previsto sul settore infrastrutture. Verrà inoltre presentato il Desk Giochi Olimpici, creato recentemente presso l'Ufficio ICE di Parigi con l'obiettivo di accompagnare le imprese italiane verso i Giochi Olimpici di Parigi 2024 e le grandi opportunità connesse.

Perchè partecipare

Il Piano di rilancio si basa su 3 priorità: ambiente, competitività e coesione ed è in continuità con quanto già fatto dal governo dall'inizio della crisi: si tratta infatti di una prosecuzione dei 470 miliardi di euro già stanziati da marzo 2020 per finanziare misure di emergenza per aziende e dipendenti colpiti dalla crisi sanitaria del Coronavirus COVID-19.

L’ambiente è al centro del piano di ripresa. Su 100 miliardi di euro, 30 miliardi di euro sono destinati a finanziare la transizione ecologica. L’obiettivo è accelerare la conversione ecologica dell’economia francese in modo che si affermi una modalità più sostenibile ed economica nell’utilizzo delle risorse naturali e si possa raggiungere la neutralità carbonio entro il 2050. Il piano di ripresa prevede la ristrutturazione termica degli edifici pubblici e di alloggi privati, lo sviluppo del trasporto pubblico e la ricerca e innovazione per lo sviluppo di tecnologie verdi.

Tra le misure a favore del settore infrastrutture, invece, appaiono: rafforzamento delle reti elettriche, sviluppo della mobilità urbana (quotidiana), ferrovie, accelerazione dei lavori sulle infrastrutture di trasporto.

Al fine di migliorare la mobilità urbana e favorire l’adozione di soluzioni più rispettose dell’ambiente, il piano di

rilancio prevede il potenziamento del trasporto pubblico (metro, tram, bus, RER) e delle reti di piste ciclabili.

Lo sviluppo del trasporto pubblico sarà promosso aumentando l’offerta ferroviaria al fine di favorire gli spostamenti quotidiani nelle zone urbane a maggiore densità, con l’obiettivo di raddoppiare la quota modale entro i prossimi 10 anni attorno ai grandi poli urbani, migliorando i servizi esistenti e creando nuove linee di trasporto pubblico a corsia preferenziale.

La misura verrà attuata anche attraverso la creazione di RER (rete di metropolitana veloce che serve le aree extraurbane) urbane ed il miglioramento delle linee esistenti; nell’Ile-de-France, ad esempio, è previsto il potenziamento delle linee ferroviarie regionali ma anche lo sviluppo della rete dei tram, e dei bus a grande affluenza.

A complemento delle risorse finanziarie già previste dalle collettività locali, il piano di rilancio destina 1,2 Mld€ (per un totale di circa 5 Mld€) a favore dello sviluppo della mobilità quotidiana. Il fabbisogno finanziario potrà essere completato grazie al programma europeo REACT EU e ai fondi di dotazione di sostegno all’investimento locale.

Per quanto riguarda, infine, il calendario dei lavori, le risorse finanziarie saranno impegnate tra il 2020 ed il 2022 mentre per la messa in opera, si prevede che le opere minori (piste ciclabili e servizi annessi) saranno operative tra il 2021 ed il 2023/24 mentre per quelle infrastrutturali più complesse (treni e tram) sono previste tempistiche superiori.

Per il miglioramento della rete ferroviaria, al fine di offrire un’alternativa al trasporto su strada, sia per i passeggeri che per le merci, il piano prevede le seguenti azioni:

  • dotare l’azienda SNCF Reseau delle risorse finanziarie necessarie per modernizzare la rete delle linee ferroviarie secondarie (12.000 km su un totale di ca 23.000 km di linee ferroviarie) al fine di migliorare l’offerta ferroviaria nei territori meno densamente popolati e potenziare il collegamento con le zone urbane
  • accelerare la riorganizzazione delle stazioni ferroviarie per migliorare la qualità dell’accoglienza e favorire l’accesso delle persone a mobilità ridotta
  • sviluppare nuove offerte per i treni notturni
  • adattare la rete ferroviaria allo sviluppo del trasporto merci per favorire la prossimità alle industrie, alle piattaforme logistiche ed ai porti.

Giochi Olimpici 2024

Il budget previsto per i giochi olimpici è stimato a quasi 7 miliardi di euro, finanziati in gran parte dal settore pubblico e dal comitato olimpico internazionale, che insieme stanzieranno circa 3 miliardi di euro. Una cifra leggermente più contenuta la forniscono diversi attori privati nel loro insieme.

La società a partecipazione pubblica incaricata di gestire la realizzazione delle infrastrutture e coordinare i progetti relativi ai giochi è la Solideo mentre il coordinamento dei lavori è affidato a Paris 2024, una società privata.

Informazioni utili

Rif. 833-2020
Settori interessati
COSTRUZIONI
SERVIZI DI INGEGNERIA INTEGRATA
INFRASTRUTTURE

Paesi interessati
Francia
Paesi Bassi
Germania
Regno Unito
Irlanda
Danimarca
Grecia
Portogallo
Spagna
Belgio
Lussemburgo
Isole Canarie / Ceuta
Melilla
Islanda
Svalbard
Norvegia
Svezia
Finlandia
Liechtenstein
Austria
Svizzera
Faeroer (Isole)
Andorra
Gibilterra
Vaticano
Malta
San Marino
Turchia
Estonia
Lettonia
Lituania
Polonia
Repubblica Ceca
Slovacchia
Ungheria
Romania
Bulgaria
Albania
Ucraina
Bielorussia
Moldavia
Russia
Georgia
Armenia
Azerbaijan
Kazakistan
Turkmenistan
Uzbekistan
Tagikistan
Kirghizistan
Slovenia
Croazia
Bosnia Erzegovina
Kosovo
Repubblica di Macedonia del Nord
Montenegro
Serbia
Italia
Cipro
VARI UNIONE EUROPEA
VARI EUROPA CENTRO ORIENTALE
VARI ALTRI PAESI EUROPEI



Contatti

ICE Agenzia
ICE-Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane

UFFICIO TECNOLOGIA INDUSTRIALE, ENERGIA E AMBIENTE
Dirigente: ANTONIO LUCARELLI
Riferimento evento: Salazar/Adam
Telefono: 06 59926137/6885
Fax: 06 89280337
Email: infrastrutture@ice.it


PARIGI
ICE - ITALIAN TRADE AGENCY
44 RUE PAUL VALERY.
Direttore: GIOVANNI SACCHI
Telefono: 00331 53757000
Fax: 00331 45634034
Email: parigi@ice.it