COVID -19: LE MISURE DI CARATTERE ECONOMICO ADOTTATE DAL GOVERNO AUSTRIACO

MISURE STRAORDINARIE PER FAR FRONTE ALL’IMPATTO ECONOMICO E SOCIALE DEL COVID-19

L’Austria ha attivato un pacchetto di misure straordinarie per far fronte all'emergenza del coronavirus. Il parlamento ha approvato la legge COVID-19 https://www.ris.bka.gv.at/GeltendeFassung.wxe?Abfrage=Bundesnormen&Gesetzesnummer=20011074&FassungVom=2020-12-31 con la quale è stato creato un “fondo per il superamento della crisi” di 28 miliardi di euro per misure che hanno lo scopo di assicurare i posti di lavoro, coprire una parte della perdita delle entrate delle imprese, riattivare la congiuntura, mantenere la sicurezza pubblica ecc.

La legge indicata prevede la possibilità di ridurre il tempo di lavoro (“Kurzarbeit”) fino a zero ore temporaneamente per evitare licenziamenti. Per un periodo di 3 mesi i dipendenti devono effettivamente lavorare soltanto il 10% del tempo di lavoro previsto. Il datore di lavoro deve pagare al dipendente soltanto il tempo di lavoro effettivamente realizzato. Il dipendente riceve 80/90% del suo stipendio via ufficio di collocamento (AMS) dove devono essere inviate le relative richieste dagli imprenditori. Se necessario la misura è prolungabile per altri 3 mesi.

Di seguito alla legge sopra indicata è stato creato un fondo di difficoltà (“Härtefallfonds”) di 2 miliardi di euro, innanzitutto per microimprese e liberi professionisti che viene amministrato dalla Camera di Commercio Austriaca (WKO), dove si può fare richiesta (online) e che prevede il pagamento di un minimo di € 1.000 euro immediatamente e ulteriori pagamenti fino a € 6.000 euro durante un periodo di tre mesi.

Sono state poi previste le seguenti misure per assicurare la liquidità delle imprese:

  • garanzie statali di un volume di 9 miliardi di euro per nuovi crediti bancari da parte delle imprese
  • creazione di un fondo d’emergenza (“Corona-Hilfsfonds”) di un volume di 15 miliardi per aiutare alle imprese particolarmente affetti dalle misure d’emergenza (ristoranti, alberghi, negozi ecc.). Si tratta di garanzie per crediti con basso livello di interessi e pagamenti a fondo perduto. Le garanzie massime per impresa non possono superare il fatturato di tre mesi o 120 milioni di euro. Le aziende che hanno registrato una diminuzione del loro fatturato di almeno 40% a causa della crisi hanno accesso a pagamenti a fondo perduto per coprire fino al 75% dei costi fissi per un periodo massimo di 3 mesi fino a un importo massimo di 90 milioni di euro. I pagamenti sono amministrati da una nuova agenzia (COFAG – Covid-19 Finanzierungsagentur) costituita con questo proposito. Le aziende che usufruiscono di questo aiuto non possono pagare dividendi durante un periodo di un anno e ci sono restrizioni per quanto riguarda il pagamento di bonus per dirigenti.
  • dilazione del pagamento delle tasse e rinuncia parziale o completa al pagamento degli interessi in caso di arretrati (volume: 10 miliardi di euro)
  • creazione di fondi d’aiuti per startup (“COVID-Start-Up-Hilfsfonds” e “Venture Capital Fonds”) con un volume totale di 150 milioni di euro, amministrati dalla banca di promozione dello stato austriaco aws, che prevedono pagamenti a fondo perduto e garanzie statali per venture capital

 

Specialmente a favore del settore gastronomico sono state annunciate le seguenti misure, che avranno un volume di 500 milioni di euro:

  • riduzione dell’IVA per bevande analcoliche dal 20% al 10% (fino alla fine del 2020)
  • abolizione della tassa su spumanti
  • ulteriori vantaggi fiscali (calcolo delle tasse, sgravi fiscali per buoni pasto di dipendenti e pranzi/cene di lavoro)

 

Il costo totale previsto per le misure a livello nazionale per far fronte all’impatto economico e sociale del COVID-19 sarà di 38 miliardi di euro.

Inoltre ci sono anche pacchetti di aiuto economico per i settori più colpiti dalla crisi a livello regionale e comunale.

Un riassunto dettagliato (in lingua inglese) su tutte le misure a livello nazionale sono disponibili sul seguente link:
https://investinaustria.at/en/blog/2020/03/covid-19-support-measures-companies.php

Le misure adottate dalle regioni austriache sono elencate (in lingua inglese) sul seguente link:
https://investinaustria.at/en/blog/2020/04/covid-19-regional-support.php

 

RICERCA MEDICO-SCIENTIFICA COVID-19

Il Ministero dell’Economia (BMDW) e il Ministero dell’Ambiente (BMK) offrono insieme un fondo di 26  milioni di euro per progetti di ricerca riguardanti il virus e il suo controllo, lo sviluppo di medicinali e terapie e la realizzazione di relativi studi. Ulteriori dettagli sono disponibili sul seguente link:
https://www.ffg.at/ausschreibung/emergencycall-covid-19

 

Fonti: Ministeri austriaci, Camera di Commercio Austriaca (WKO)