COVID-19 e misure a sostegno dell'economia polacca

PREMESSA

La presente pagina è dedicata al pesante impatto della pandemia COVID-19 sull'economia polacca - le autorità polacche stimano un -2,6% del PIL 2020 rispetto al 2019 (in Polonia un calo del PIL non é capitato da 30 anni)  - pari al 2,6% del con particolare riguardo alle misure intraprese a sostegno del sistema economico, delle imprese e dei lavoratori. Segue la sezione con le informazioni sulla EXIT STRATEGY. 

SCUDO ANTICRISI - definizione e componenti

In Polonia l'insieme degli strumenti per contrastare le conseguenze socio-economiche della pandemia é stato denominato SCUDO ANTICRISI. Ad esso fanno capo tutte le misure intraprese dalle autorità: dal parlamento (pacchetto di leggi, varate o in arrivo, denominate Scudo Anticrisi 1.0, Scudo Anticrisi 2.0, ecc.), dal governo (disposizioni esecutive), dalla banca centrale NBP (agevolazioni alle banche).

Il 18 marzo 2020 il premier polacco ha comunicato che l’ammontare finanziario dello SCUDO ANTICRISI, lanciato dal governo polacco, di concerto con la banca centrale NBP, ammonterà complessivamente a PLN 212,5 miliardi (pari a 47 miliardi di Euro)  - ovvero circa il 10% del PIL – di cui:

  • PLN 70,5 miliardi dal “Pacchetto Liquidità” dalla banca centrale NBP.;
  • PLN 66,5 miliardi in contanti dal tesoro dello stato e da vari fondi di riserva;
  • PLN 74,5 miliardi di agevolazioni fiscali, creditizie, ecc.  

Nei giorni successivi sono stati aggiunti strumenti ulteriori:

  • PLN 18,5 miliardi a titolo Scudo Anticrisi 2.0;
  • PLN 100,0 miliardi nell'ambito dello Scudo Finanziario alle imprese. 

Complessivamernte l'ammontare degli strumenti di sostegno all'economia polacca risulta pari a PLN 331 miliardi, ovvero a EUR 73 miliardi.

Seguono informazioni più dettagliate al riguardo, a partire da quelle più aggiornate o più recenti. 

PACCHETTO LIQUIDITA'
Cliccare QUI per dettagli

LEGISLAZIONE
Lo Scudo Anticrisi è fondato su una serie di leggi dedicate, di cui la parte più recente, denominata Scudo 4.0 è oggetto del dibattito parlamentare negli ultimi giorni di maggio. Lo Scudo 3.0 è entrato in vigore il 16 maggio, mentre lo Scudo 2.0 - il 18 aprile 2020. La prima legge di questa serie, entrata in vigore il 31 marzo 2020 e denominata lo Scudo Anticrisi 1.0, il cui paragrafo più noto è quello dedicato al sostegno delle PMI che a causa dell’emergenza dovranno affrontare notevoli difficoltà  dovute al minor fatturato. Per questo motivo il governo ha adottato delle misure per contribuire al pagamento delle retribuzioni e per agevolare gli imprenditori nel pagamento degli oneri fiscali e previdenziali.

Scudo Finanziario
Punti salienti presentati dal Premier durante la Conferenza Stampa dell'8 aprile 2020.

Scudo 4.0: Emendamenti alla legislazione dicussi al Parlamento dal 27 maggio  2020 
SCUDO 4.0

Scudo 3.0: Emendamenti alla legislazione entrati in vigore il 16 maggio 2020 
SCUDO 3.0
Il costo dello Scudo 3.0 è stimato a EUR 600 milioni

Scudo 2.0: Emendamenti alla legislazione entrati in vigore il 18 aprile 2020
SCUDO 2.0


Scudo Anticrisi 1.0: Legge del 31 marzo 2020
(disposizioni più importanti divise in 4 sezioni per facilitarne lettura)
I. MIGLIORAMENTO DI LIQUIDITÀ FINANZIARIA DELLE IMPRESE
II. RINVII NELL'ATTUAZIONE DI ALCUNI OBBLIGHI
III. TUTELA DEI POSTI DI LAVORO E DEL REDDITO DEI DIPENDENTI
IV. SOLUZIONI CHE RENDONO POSSIBILE O PIÙ EFFICIENTE L’ATTUAZIONE DI COMPITI/OBBLIGHI VARI

EXIT STRATEGY DALLA FASE DI EMERGENZA

Il 20 aprile scorso le Autorità polacche hanno comunicato il percorso che condurrà, gradualmente, alla riapertura delle attività commerciali e all'allentamento di alcuni provvedimenti in vigore dal 14 marzo scorso. Questo percorso dovrebbe avvenire in quattro tappe, di cui, tranne la 1° tappa, avviata il 20 aprile 2020, non si conoscono, però, né le date concrete ne le condizioni precise d’implemenetazione. Cliccare QUI per approfondimenti.