Eventi in scadenza

Non sono previsti eventi a breve in questo paese.
Visualizza tutti gli altri eventi.

Agenda

News

6 Aprile 2020
Vietnam - Cina

CHINA RAW MATERIALS SUPPLY RESUMES, BUT VIET NAM’S EXPORT MARKETS CLOSE BORDERS

China raw materials supply resumes, but Viet Nam’s export markets close borders Update: April...

3 Aprile 2020
Cina

CHINA BANS EXPORT OF UNCERTIFIED MEDICAL SUPPLIES

China has banned the export of coronavirus test kits and other medical supplies that do not meet ...

3 Aprile 2020
Cina

AIIB AND ADB TO LEND BILLIONS IN BATTLE AGAINST CORONAVIRUS

Asia’s leading multilateral development banks will boost their support to companies and governmen...

I nostri uffici

Impatto del Covid-19 sulle relazioni commerciali tra Italia e Cina. Indagine degli uffici di ICE-Agenzia in Cina

La rete degli uffici di ICE-Agenzia in Cina ha condotto un'indagine rivolta a un campione dei principali importatori cinesi di prodotti italiani al fine di analizzare l'impatto e le possibili conseguenze dell’emergenza Covid-19 sulla loro operatività e sull'andamento delle relazioni commerciali con l’Italia. I risultati dell’indagine sono disponibili cliccando sull'immagine.

 

 

L'Ambasciata d'Italia a Pechino, in coordinamento con i Consolati Generali, gli uffici di ICE-Agenzia in Cina e la Camera di Commercio italiana in Cina (CCIC) ha svolto una prima ricognizione delle principali misure adottate dalle Autorita' governative cinesi, a livello sia centrale che locale, per sostenere l'economia nazionale e le aziende operanti nel Paese di fronte all'emergenza Coronavirus.Tali misure includono i principali provvedimenti di natura fiscale, amministrativa, finanziaria, doganale, relativi all'ecommerce e di agevolazione degli oneri sociali e previdenziali e dell'attività' lavorativa che riguardano tutte le imprese stabilite in Cina continentale, siano esse nazionali o straniere. 

L'esame dei provvedimenti di natura locale, prevalentemente a livello di Provincia e Municipalita', si e' focalizzato sulle aree a maggior presenza di imprese italiane tra cui quelle principali di Pechino, Shanghai, Guangdong, Suzhou, nonche' la Provincia dello Hubei.